In un mondo che

È come se sentissi addosso tutto l’odio del mondo. Questo bisogno di sentirsi parte di qualcosa, di una categoria, i buoni e i cattivi. Prima c’erano i ricchi e i poveri. Poi sono diventati i nativi contro gli stranieri. Ora ci sono i pro-vax versus i no vax. La verità è che sono stanca. Sono … Leggi tutto In un mondo che

Potevo nascere gatto e invece sono in zona rossa

"Comincio a nutrire una inedita diffidenza fisica per gli esseri umani. Non che li trovi brutti. Li trovo ingombranti". Non l’ho scritta io. Ma se dovessi presentarmi a qualcuno, lo farei così. Se diventassi talmente brava da ritrovarmi alla presentazione di un libro che ho scritto; sì perché ogni tanto mi piace pensarlo, di essere … Leggi tutto Potevo nascere gatto e invece sono in zona rossa

Allora ascolto il ticchettio del mio orologio biologico

Non sono sicura di voler essere madre un giorno. Ho quasi trent’anni; posso ammetterlo, posso pensarlo. Da quando ero una ragazzina metto in dubbio questo bisogno, questa necessità. Non saprei nemmeno come definirlo. Un atto d’amore, forse. Il più grande probabilmente.  Scherzavo, Forse sarò una di quelle donne che non è in grado di concepire, … Leggi tutto Allora ascolto il ticchettio del mio orologio biologico

Moleskine

              I miei genitori si sono separati mentre io mi avvicinavo all’adolescenza. A scuola avevo iniziato ad andare male. Non dicevo a nessuno quello che stava capitando in casa; il divorzio era un tabù peggio della masturbazione. Diventavi come un figlio di nessuno. Guardavo le famiglie degli altri e … Leggi tutto Moleskine

Pensieri e parole

Io credo che la mia passione per la scrittura è iniziata con Battisti. Mio padre ce lo faceva ascoltare senza chiederci il permesso, durante le lunghe ore di viaggio in macchina verso la Calabria o la Sicilia. Lo alternava alle cassette di Celentano e De André. Mia madre lo implorava di smettere, di cambiare, mettere … Leggi tutto Pensieri e parole